la rosa e la spina


Vai ai contenuti

Menu principale:


Inaugurazione sede

Iniziative

Inaugurazione sede
11 marzo 2012
dalle ore 14 alle ore 24....
guarda il volantino


ALLESTIMENTO DELLA SEDE

QUESTIONARIO

DOMANDE E RISPOSTE per il giorno dell'INAUGURAZIONE
Domenica 11 Marzo 2012


A - La storia che mi ha portato qui

1- E' la voglia di rimettermi in gioco dopo un periodo di dolore e solitudine interiore.
( Giusi 2)

B - Ho deciso di entrare nell'Associazione …

1- Perché io non ho certezze, so solo che quando ascolto, incontro donne, imparo.
(Itala)

2- Ho deciso di entrare nell'associazione per stare con delle donne che non facciano solo pettegolezzo ma che parlino anche di cose importanti.
(Anna)

C- Credo che uno sguardo, un pensiero femminile sul mondo sia una necessità …

1- Non ho imparato altro, so solo partire da me e il confronto con le altre mi restituisce la giusta dimensione. Ho sperimentato che insieme possiamo contare di più.
(Eles)

D- Per me fare cultura è:

1- condividere informazioni, riflessioni, pensieri, letture, idee con persone che sanno ascoltare e capire senza il predominio della "competenza".
(Pierangela)

2- Non ho studiato tanto ma ho letto molto e ho imparato tante cose, ma le migliori le ho imparate vivendo e ascoltando. Quando qualcuno si pone delle domande nuove e qualcuno osa rispondere, lì c'è un passaggio di pensiero. Quando qualcuno ride e mi sorprende ribaltando il mio punto di vista lì c'è un passaggio di pensiero. Quando ascolto le vite degli altri, quando leggo poesie, vedo un film, ragiono con le amiche lì c'è un passaggio di pensiero …. e se qualcuno osa parlare invece di tacere o costruirsi la propria vita sulla sua misura e lotta per ottenerla lì c'è un passaggio di pensiero.
(Gabriella)

3 -Per me cultura è giocare, piangere, ridere, chiedere, rispondere, stupire, costringere e costringermi a pensare. Richiede una messa in gioco delle emozioni, ma non può fermarsi lì. Deve creare disagio, mettere con le spalle al muro, attivare la voglia di capire, imporre il confronto con altri pensieri, idee, interpretazioni. Non è celebrazione, non è facile, non è ripetitiva, richiede impegno e un gruppo.
(Itala)


E - Cosa penso di dare all'associazione e cosa ricevo …

1- Devo ammettere che in questo momento sto ricevendo. Mi piace l'idea di ritrovarmi ogni lunedì seduta intorno ad un tavolo a leggere poesie che ho sempre ritenuto noiose e che invece adesso si rivelano importanti e che mi accompagnano durante tutta la settimana. Dal canto mio penso di poter contribuire con il mio entusiasmo a far si che questa associazione cresca attraverso il piacere di stare bene insieme.
(Giusy 2)

2-Una prova di nervi, per non cedere all'esasperazione che è in atto nella società.
Poter aprire un'azione sul tempo che può essere infinito, se lavoriamo sul recupero delle singole testimonianze, come quella di Antonia Pozzi, nel film di Marina Spada o, il laboratorio di poesia, in corso, alla scoperta di Elisabeth Bischop, per ridare al nostro tempo un significato più ampio che scorre al passato e riporta al presente dando una nuova posizione alle nostre vite di donne contemporanee.
(Giusi)

3- Pensandoci bene ricevo la forza di stare a dieta. Ricevo il calore che scioglie i grassi super fluii e mi sento fresca e leggera come una foglia di melo a primavera.
Cosa do? A parte la parte di me che eccede? Tanto, tempo, torte, tranquillità, trasversalità, tono (un certo), tutte le idee che ho.
(Vanda)


F- L'importanza di avere un luogo per noi e dove accogliere gli altri …

1- E' bella la nostra sede! Imbiancata di fresco, con le sedie dipinte da noi,
di buon auspicio …
E' un approdo oltre il prestabilito, al di là del confine della parola.
E' un punto rosso sulla traiettoria della mia vita.
(Eles)

2-… senza di lei mi manca l'aria …
( Tella)


INAUGURAZIONE

Proiezione del film "Potiche" nella Sala Consigliare

Home Page | l'Associazione | Iniziative | Produzioni | Appunti e riflessioni | Acqua che canta | Contatti | Mappa del sito

Sito aggiornato il 31 mag 2017

Torna ai contenuti | Torna al menu